Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione e raccogliere dati sull'utilizzo del sito.

La recensione illustrata del concerto all'Orion di Roma

Di Andrea Fiorito, illustrazioni di ChiaraKappa Santantonio

 

A vent'anni dall'uscita di K i Kula Shaker decidono di dare vita ad un nuovo album K2.0 e di portarlo in tour. È un Crispian Mills in grande forma quello che si presenta venerdì 26 febbraio al pubblico dell'Orion club di Roma. Un pubblico che rispecchia anche l'età degli artisti, non c'era un teenager tra il pubblico. 

 

 

Quello che aspetta il pubblico è un'esperienza meravigliosa durante la quale i Kula Shaker portano sul palco il meglio della loro produzione, concentrandosi particolarmente su K e Peasants, Pigs & Astronauts. Dal nuovo album eseguono solo due pezzi, il singolo Infinite Sun e Mountain lifter. Complice un locale non eccessivamente grande che accoglieva poco più di mille persone e la prossimità al palco insieme a un folto gruppo di sostenitori impazziti, (il ragazzo dietro di me era così felice che esprimeva la sua contentezza nella formula bestemmia+che sballo/che meraviglia, che trip), l'impressione è che i Kula Shaker riescano a fare spettacolo in modo efficace semplicemente suonando. Poco spazio a effetti visivi se non un kaleidoscopio di immagini sul retro e un po' di fumo scenico. Erano solo loro ben visibili sul palco, pezzi portati a nudo, niente basi, suonano esattamente come te lo aspetti.

Menzione d'onore all'uomo backliner che da solo ha assistito la band durante tutto il concerto e ha accompagnato tutti i brani con il cembalo dietro al palco. La band lo ha ringraziato pubblicamente come era giusto che fosse.

 

Il trittico finale è tutto per il pubblico, Hey Dude, Great Hosannah e Govinda cantata insieme al pubblico con forte trasporto. Dal palco Crispian annuncia un prossimo ritorno in Italia. Si parla della partecipazione ad un festival ma non ci è ancora dato sapere quale. E io li aspetterò per pregare ancora insieme Govinda Jaya Jaya, Gopala Jaya Jaya, Radha-ramanahari, Govinda Jaya Jaya. 

Per rimanere aggiornati sulle altre date del tour visitate il loro sito ufficiale.

Il video di Mystical Machine Gun live all'Orion Club

 

Partner tecnici

Prendi il largo

Associazione culturale Prendi il largo

Casarano (LE), Via Cisternella n.18, Cap:73042

Mail: staff[at]prendiillargo.it

Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Blue Red Oranges Green Purple Pink

Body

Background Color
Text Color

Header

Background Color

Footer

Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Direction